Il nostro blog - Hamelin Grafica e Comunicazione Firenze

The Hamelin Blog

Blog di grafica, stampa, Internet e pubblicità di varia natura e saggezza!

  • Home
    Home Questo è dove potete trovare tutti i post del blog in tutto il sito.
  • Categorie
    Categorie Consente di visualizzare un elenco di categorie di questo blog.
  • Tags
    Tags Consente di visualizzare un elenco di tag che sono stati utilizzati nel blog.
  • Bloggers
    Bloggers Cerca il tuo blogger preferito da questo sito.
  • Accesso
    Login Modulo Login

La ragazza dall'orecchino di perla

Inviato da il in Bazinga! - Marketing
  • Dimensione carattere: Maggiore Minore
  • Visite: 580
  • Iscriviti a questo post

La bellezza fisica non è sinonimo di fotogenia. La fotogenia è una specie di equilibrio fra somatica, anima e simmetria. 

Poco tempo fa si parlava con Roberto, il nostro fotografo, della fotogenia. Non è difficile accorgersi che ci sono persone bellissime che in fotografia non comunicano niente e che ci sono soggetti non canonicamente belli che in fotografia vengono assolutamente perfetti. Al di là dei canoni di bellezza, che nonostante le mode, i tempi e i soggetti, rimangono identici e assoluti, la fotogenia è qualcosa di diverso. Per chi fa pubblicità, è fondamentale cogliere se un soggetto è fotogenico oppure no. Mi è capitato spesso di selezionare dei modelli e delle modelle per delle campagne pubblicitarie (anche fra comparse e persone non del mestiere!) e di trovare che molto spesso i soggetti più interessanti e più duttili non sono quelli che nella realtà fisica risultano i più belli alla vista.

Ci si scorda troppo spesso di due fattori fondamentali della fotografia: innanzitutto la fotografia è una rappresentazione e in quanto tale è un artificio, ovvero non è reale, ma estrapola dalla realtà qualcosa di particolare e di magico; in secondo luogo, il soggetto non è l'insieme della sua somatica e dei pezzi del suo corpo, ma è anche il suo carisma, i suoi gesti, le sue pose naturali, il suo magnetismo, l'espressione di una parte molto profonda di sé. Quando sentite quella famosa leggenda su certi nativi non volevano essere fotografati in quanto ritenevano di perdere l'anima, beh, forse quella leggenda aveva qualcosa di vero. 

In ogni immagine, infatti, c'è un po' del riflesso della nostra anima. Ci sono soggetti canonicamente perfetti che sembrano in foto ciò che sono dentro: gusci vuoti. In quanto tali, non comunicano niente agli altri. Ci sono altri che nell'immagine mostrano qualcos'altro, oltre al proprio corpo - e spesso lo fanno involontariamente, quindi spontaneamente. Ho usato una foto di Scarlett Johansson per illustrare questo articolo perchè è l'esempio perfetto e assoluto di fotogenia: una donna bassa e minuta, con un seno sproporzionato, un volto completamente asimmetrico e un sorriso ambiguo e lievemente mascolino. Eppure incarna la malìa della perfetta fotogenia (e nel suo caso, videogenia). 

E' molto importante, quindi, quando si scelgono i soggetti per una campagna pubblicitaria, sapere cogliere questa forma di intimo dono che certe persone hanno e che rilasciano quando vengono fotografate. Sarebbe interessante chiedersi perchè il 90% dei soggetti pubblicitari nel mondo sono donne. No, la risposta non è quella frase banale che sentite spesso in giro. Fa ridere ed è ovvia, ma non è la verità. La bellezza, come Idea in sé, è sempre femminile, anche quando è maschile.

Riflettete su questo, perchè apre la porte a tanto altro. 


Se sei interessato ai nostri servizi fotografici professionali, puoi scoprirne i dettagli cliccando qui !

URL di riferimento per questo blog.

Hamelin Studio - Firenze

Linea Diretta studio Hamelin